Excite

Valentino Rossi contro l'elettronica: "Influenza molto la guida"

  • Getty Images

Da quando è risalito sula sella della sua Yamaha, Valentino Rossi continua il suo allenamento serrato in vista dei prossimi test di febbraio sul circuito di Sepang.

Di recente, in un'intervista rilasciata a ‘SpeedWeek’, ha parlato del rapporto tra elettronica e lo spettacolo nel MotoGp: "Per me, il prodotto è molto meno attraente di cinque o sei anni fa. In questi ultimi anni spesso ci sono state gare molto noiose. Capisco investire fortemente nel settore dell’elettronica e che tutti questi sistemi sono diretti alle moto di serie, ma c’è bisogno di rigenerare più entusiasmo. Secondo me l’attuale elettronica serve per il 30 per cento alla sicurezza, ma per il 70 per cento viene utilizzata per migliorare le prestazioni e quindi il tempo sul giro.

Oggi l’elettronica influenza molto la guida. Oggi, quando due moto vanno in modo simile, il pilota può ben poco. L’elettronica infatti non permette alla ruota posteriore di scivolare, la moto non si impenna e il beneficio è calcolato elettronicamente, a seconda della pendenza. Tutto è perfetto".

Nel frattempo, il Dottore ha confermato la sua collaborazione con i pneumatici Bridgestone, riaffermando la sua posizione da consigliere del collosso dei pneumatici, che coinvolgerà anche il suo team e gli sponsor: "L’ultima generazione di pneumatici si potrebbe definire perfetta. Se tutto va bene si può correre con lo stesso ritmo dall’inizio alla fine della gara. Questo però è anche dannoso per lo spettacolo. Ma non possiamo dire alla Bridgestone di fare pneumatici peggiori". Ed ha aggiunto. "Ho lavorato con Bridgestone in MotoGP per molti anni e sono sempre stato impressionato dalla loro professionalità e dalla qualità dei loro prodotti. Continuare questo accordo sarà una grande opportunità per contribuire alle nuove gomme da strada”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018