Excite

Vancouver, deludono Fill e la Follis

Lo sci alpino si apre all’insegna della Svizzera, è andata infatti a Didier Defago la medaglia d’oro nella discesa libera maschile dei Giochi Olimpiaci di Vancouver.

Defago si è imposto con il tempo di 1'54’’31 che per 7 centesimi ha preceduto il norvegese Aksel Lund Svindal ed il sempiterno Bode Miller a 9 centesimi dallo svizzero. Male gli azzurri, il migliore dei quali è stato Werner Heel, 12° ad 88 centesimi, mentre chiude Peter Fill 15° a 98 centesimi e Hinnerhofer 19° a 1’’27 nonostante una prima parte di gara perfetta con un intermedio con addirittura 4 centesimi di vantaggio sul tempo di Defago. Rammaricato Werner Heel che ha poi dichiarato: ‘Oggi è andata male, ora studieremo gli errori e cercheremo di rifarci nel super-G’.

Delusione austriaca per la quale questa gara è senza dubbio la più importante, ma grande successo per il 32enne Defago che ha vinto solo tre volte in Coppa del Mondo, una Super-G e due in discesa.

Male anche la 10 km femminile a tecnica libera dove le azzurre non hanno brillato. La gara se l’è aggiudicata la svedese Charlotte Kalla piazzandosi davanti l’estone Kristina Smigun e la norvegese Marit Bjoergen. Solo 11° Arianna Follis con il tempo di 25'54’’1 mentre più indietro Silvia Rupil, Sabina Valbusa e Marianna Longa, a oltre un minuto. Ora è il momento degli uomini con Di Centa, Piller Cottrer e Moriggl.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017