Excite

Wimbledon 2014: Novak Djokovic spezza il sogno di Federer dopo una battaglia di cinque set

  • Facebook

Novak Djokovic ha spezzato il sogno di Roger Federer di tornare a vincere un torneo del Grande Slam. Il serbo si è imposto, conquistando il suo secondo titolo a Wimbledon, in cinque set con il punteggio di 6-7, 6-4, 7-6, 5-7, 6-4. E’ stata una finale che dal quarto set in avanti si è trasformata da dura in epica. Uno spettacolo per amanti dello sport e del tennis.

Il primo set dà fiato alle speranze dei tifosi perché Federer, nonostante il servizio di Djokovic, arriva fino al tie break e annullando un set point riesce comunque a portarlo a casa. Lo svizzero miscela bene la forza dei colpi, togliendo potenza al gioco del numero uno al mondo. Una strategia molto intelligente che è supportata anche da un buon numero di discese a rete.

Leggi tutte le news su Wimbledon

Il secondo set, però, inizia con il serbo che piazza subito il break decisivo. Un vantaggio che conserverà per tutta la seconda frazione e che gli consentirà di vincere il parziale con il punteggio di sei giochi a quattro. In questa fase di gioco Federer non ha potuto contare sull’efficacia delle discese a rete. Djokovic, infatti, ha preso le misure agli attacchi dello svizzero e lo passa regolarmente.

Leggi le notizie su Novak Djokovic

Il terzo set sembra quello della svolta. La regola dei servizi è sacra e si giunge senza grosse difficoltà per nessuno dei due campioni in campo fino al tie break. Federer piazza un mini break in apertura ma accusa un passaggio a vuoto nella fase centrale del tie break e perde il terzo set. Lo svizzero si trova di fronte ad una montagna da scalare.

Una montagna che diventa l'Everest quando Novak Djokovic mette a segno il break e successivamente va a servire sul 5-3. E’ qui che gli dei del tennis concedono al loro figlio prediletto un’ultima scintilla di gloria. Federer strappa il servizio a Djokovic e va a servire sul 5-4. Il serbo si procura comunque un match point che Federer annulla con un servizio vincente corretto dall’eagle eye elettronico. Djokovic subisce l’impatto psicologico del match point annullato e cede di nuovo la battuta. Il centrale di Wimbledon, stano a dirsi, è una bolgia. Il pubblico urla a gran voce, “Roger, Roger”, ed il campione svizzero risponde chiudendo il set con il punteggio di sette giochi a cinque. Cinque game consecutivi da consegnare alla storia del tennis.

Il quinto set è un’altalena di emozioni con il pubblico tutto schierato per Federer che si trova in difficoltà più di una volta e riesce sempre a tirarsi fuori dai guai. Djokovic gioca un settimo game spettacolare ed al decimo gioco riesce a brekkare Federer ed a vincere una delle partite più dure della sua carriera. Wimbledon è suo.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018