Excite

World League, missione Serbia compiuta

Missione compiuta. Continua l’avventura azzurra in World League dove gli uomini di Anastasi, dopo la sconfitta di venerdì sera a Montecatini Terme, si vendicano della Serbia vincendo per 3-2 e piazzandosi in classifica del Pool B ad un solo punto proprio dalla stessa (Serbia 15, Italia 14, Francia 4, Cina 3): ora il clima con il quale si affronterà la Francia il 25 ed il 27 giugno è decisamente diverso.

Primo set non facile soprattutto nelle fasi iniziali e la partita prende la piega sbagliata perché la Serbia chiude 21-25, ma Lasko e Cernic riescono a trovare la via per bucare la difesa di Petkovic e compagni, e così 4 punti di vantaggio sono un buon margine per chiudere il secondo set (25-20) e rientrare in partita. Si riprende subito con gli azzurri avanti 3-0 ma la Serbia non ha alcuna intenzione di cedere e nonostante gli attacchi potenti di Starovic con Birarelli in battuta gli azzurri chiudono 25-18 e siamo 2-1.

Quarto seti ancora a favore della Serbia che non commette errori andando a chiudere i conti sul 20-25 giocando bene e tirando dritto fino al loro obiettivo, ovvero giocare il quinto e vincerlo al tie break che già aveva portato bene, ma la storia questa volta và in maniera diversa perché nella fasi decisive un muro di Lasko ed un suo successivo servizio vincente hanno regalato alla fine il successo agli azzurri.

Il ct Anastasi è molto soddisfatto a fine gara: ‘Sono molto felice, sapevo che avremmo giocato due gare molto intense, anche se non pensavo così equilibrate. Fa bene al gruppo giocare partite come queste, Vincerle poi dà morale. Possiamo crescere ancora. I ragazzi hanno giocato col cuore ed è la cosa più importante, sono contento per loro. Quello che conta è qualificarsi, siamo la migliore seconda, andiamo ad affrontare il nostro tour con la consapevolezza che recuperando qualche altro giocatore possiamo far bene. In Francia andiamo per vincere’.

Foto: gazzetta.it - rai.it

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2019